Come funziona l’esame OAM

L’organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in Attività Finanziaria e dei Mediatori Creditizi (OAM), disciplina, attraverso la Circolare n. 19/14, tutti i requisiti necessari che devono essere posseduti da coloro che vogliono intraprendere le carriere professionali succitate. In questa sezione del sito è possibile capire come funziona Esame OAM e comprendere tutti gli aspetti legati al suo svolgimento.

Come funziona Esame OAM  (scopri di più)

L’Agente in Attività Finanziaria è colui il quale promuove e conclude contratti relativi alla concessione di finanziamenti o alla prestazione di servizi di pagamento, sotto qualsiasi forma. Inoltre, può svolgere la propria attività su mandato di un solo intermediario o di più intermediari appartenenti al medesimo gruppo.

Il Mediatore Creditizio è il soggetto che mette in relazione banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti, sotto qualsiasi forma, attraverso una costante attività di consulenza.
Infine, per esercitare nei confronti del pubblico l’attività di Mediatore Creditizio e di Agente in Attività Finanziaria, è necessario ottenere l’iscrizione in un apposito Elenco tenuto dall’OAM, previo possesso dei requisiti di onorabilità, formazione e aggiornamento professionale.

Ecco come funziona Esame OAM

Per comprendere come funziona Esame OAM  e per poterlo sostenere, è necessario effettuare un percorso di Formazione Professionale nei 12 mesi antecedenti alla data di presentazione della domanda di iscrizione o dell’inizio dell’attività lavorativa. I corsi di formazione  non devono avere una durata inferiore a 10 ore e possono essere svolti in aula o attraverso la modalità E-Learning offerta da Assilea Servizi.

Il percorso formativo si articola in moduli didattici, approfondimenti tematici e test di autovalutazione delle conoscenze acquisite, oltre che prevedere l’accesso gratuito alla sezione “simulazione Esame OAM“.
Il programma didattico è in linea con le materie inerenti agli obblighi di legge previsti dalla Cirolare OAM 19/14, ovvero, sugli aspetti tecnici e normativi delle forme di finanziamento (mutui, prestiti personali, leasing, cessione del quinto), sulla trasparenza nei contratti bancari, sulla disciplina antiriciclaggio ed antiusura e sull’Arbitro bancario.

Al termine del corso di preparazione all’Esame OAM, come previsto dall’Organismo Agenti e Mediatori, è previsto un test OAM di verifica finale composto da domande a scelta multipla e risposta singola. Il test si considera superato al raggiungimento di una votazione non inferiore al 60% delle risposte corrette.
Al superamento del test finale sarà rilasciato un attestato valido ai fini dell’iscrizione agli elenchi dell’OAM.

Potrebbe interessarti anche…

Facebook
Twitter
YouTube
LinkedIn